Piacere, mi chiamo LibreOffice

Piacere, mi chiamo LibreOffice

Italo Vignoli

Piacere, mi chiamo

libre-office4_002

Martedì 17/04/2018 ore 19:30
Biblioteca Civica Centrale
Via della Cittadella 5 Torino

La biblioteca Civica Centrale di Torino, ha il piacere di ospitare Italo Vignoli, uno dei membri fondatori della The Document Foundation, l’organizzazione senza fine di lucro che si batte attivamente per l’uso dei documenti in formato aperto e lo sviluppo di LibreOffice.

Perché è importante l’uso del formato aperto!
Ogni volta che scriviamo un documento, usiamo fogli di calcolo o creiamo presentazioni, in modo totalmente inconsapevole chiudiamo i nostri dati in strutture di cui non possediamo realmente la chiave d’accesso.

La gabbia dei formati chiusi.
Certo abbiamo il SW per leggere e modificare, ma questo fintanto che esiste un sistema operativo in grado di eseguirlo, cosa che risulterà difficile al raggiungimento della sua obsolescenza sia essa tecnica o commerciale. Dopodiché ci si dovrà affidare al buon cuore di chi possiede le informazioni necessarie (di solito conservate molto gelosamente) per poter creare un nuovo strumento in grado di accedere ai nostri documenti.

L’impatto del SW e dei formati proprietari sulla collettività.
Se quanto detto ha una valenza forse limitata in un contesto privato, il discorso cambia notevolmente quando consideriamo situazioni di interesse collettivo, come la scuola, la pubblica amministrazione o la sanità, dove è ovvio che i documenti debbano essere sempre accessibili a prescindere dal fornitore o dal SW usato per produrli.

Beni pubblici e interessi privati.
Nei fatti le Amministrazioni Pubbliche a qualsiasi livello hanno consegnato la possibilità di gestire i dati sensibili dei cittadini a un unica azienda con un unica tipologia di SW. Ma un’azienda ha per sua stessa natura, interessi privati che non sempre vanno a braccetto con quelli dei cittadini.

Questi sono i temi che Italo Vignoli tratterà domani sera dalle 19:30 alle 20:30 c/o la biblioteca Civica di Torino.

 

L’evento si inserisce nella serie di incontri “chiamami LibreOffice” che si stanno tenendo sempre nella biblioteca Centrale di Torino, fra Aprile e Maggio.

Direttivo annuale 2017

Direttivo annuale 2017

Sabato 10/06/2017 a partire dalle 10:00 am,
c/o il centro servizi VOL.TO di via Giolitti 21
si terrà il direttivo dell’associazione GLugTO

Si parlerà delle ultime attività tenute presso la biblioteca Natalia Ginzburg /
Lombroso16 (http://bit.ly/2oRanda), la biblioteca Torino Centro (http://bit.ly/2rlxJtg)
oltre che della consueta presenza presso la biblioteca Archimede di Settimo To. e di
altre spunti di collaborazione per ulteriori attività.

La partecipazione è libera e non necessita del possesso di tessera associativa.

Suoni OpenSource

Suoni OpenSource

mercoledì 3 Maggio 2017 ore 17.30,
c/o la biblioteca Natalia Ginzburg
centro polic. Lombroso16 (via C. Lombroso 16)

suoniopensource

Dimostrazione pratica di configurazione e impiego di un sistema di produzione musicale con tecnologie e open source e free SW.

L’incontro si pone l’obiettivo di realizzare praticamente un piccolo studio di registrazione musicale basato su tecnologie frutto di progetti collaborativi free SW liberamente accessibili.

openSUSE Leap 42.2

openSUSE Leap 42.2

Mercoledì 16 Novembre ore 21:00,
c/o il Lombroso16 / Biblioteca Ginzburg lombroso16
v. Lombroso 16, Torino

Presentazione della nuova versione di:

openSUSE Leap 42.2

opensuse

Cogliamo l’occasione di questo nuovo rilascio per esplorare insieme le possibilità offerte da questa distro fortemente scalabile, impiegabile sia per l’equipaggiamento di sistemi desktop destinati al tipico utente click ‘n go, sia al sistemista che pretende il completo controllo del suo ambiente di lavoro, arrivando a coprire le esigenze presenti in ambito server grazie al suo profilo di forte stabilità e alta sicurezza.

Lo sviluppo di openSUSE 42.2 è frutto dello sforzo di una comunità diffusa a livello globale che fa della trasparenza e della condivisione i principi cardine su cui basare i propri sforzi in linea con quelle sono le idee portanti della comunità mondiale del Software Libero e Open Source.

openSUSE 42.2 porta in dotazione il kernel Linux 4.4, offre supporto a lungo termine (LTS) e la sua ampia versatilità ne permette l’impiego in ambienti fisici (driver grafici AMD o NVIDIA), virtuali e cloud, offrendo all’utente la disponibilità di un’ampia gamma di applicazioni.


mail: info@glugto.org

349 19987